AMLO chiede a García Luna di testimoniare come testimone su Fox e Calderón

[ad_1]

Il presidente Andrés Manuel López Obrador tiene la sua conferenza questo mercoledì e presenta la sezione “Chi è chi nelle bugie”, in cui Elizabeth García Vilchis mostra alcuni contenuti giornalistici che considera fuorvianti o che criticano il governo.

Questi alcuni dei momenti salienti di questo mercoledì 22 febbraio.

Sarà richiesta l’estradizione di García Luna in Messico?

Il governo del Messico attenderà la fine del processo contro Genaro García Luna negli Stati Uniti prima di proporre la sua estradizione, ha detto López Obrador.

dobbiamo aspettareÈ che (il processo) non è ancora finito perché quello che hanno dichiarato lì è molto importante, avere tutto ciò che finiranno per risolvere e poi ci sono lamentele qui. Ma aspettiamo”, ha detto.


AMLO non è d’accordo con Morena nella richiesta contro il PAN

Il presidente ha detto di non sostenere la richiesta di Morena all’Istituto Elettorale Nazionale (INE) di ritirare la registrazione PAN, questo dopo il verdetto contro García Luna.

“È stato dimostrato che (il PAN) è un’organizzazione criminale piuttosto che politica”, ha affermato Mario Delgado, leader dell’organizzazione.

“Non lo sollevo. Certo la dirigenza di Morena, i deputati, hanno la libertà di rilanciare le cose. Quello che penso è che debbano andare fino in fondo alla questione e chiarire una volta per tutte che hanno sofferto per 36 anni a causa di una ‘banda di ruffiani’”, ha spiegato.

Cosa si aspetta AMLO ora che García Luna è stato dichiarato colpevole?

López Obrador lo spera Genaro García Luna testimonia come testimone sulla sua gestione durante i sei anni di Vicente Fox e Felipe Calderón dopo essere stato riconosciuto colpevole di cinque accuse dal tribunale di Brooklyn.


Il presidente ritiene che ciò contribuirebbe a garantire che un caso come questo, di un’alleanza tra criminalità organizzata e governo, non si ripeta mai.

“Se puoi contribuire fornendo informazioni che aiutano a continuare a combattere il traffico di droga e, soprattutto, l’associazione a delinquere tra autorità e criminali, sarebbe molto bello, indipendentemente dal fatto che diminuiscano gli anni di carcere, immagina cosa aiuterebbe”, ha detto. disse.

Nel caso in cui l’ex funzionario decida di testimoniare, López Obrador si augura anche che parli dei possibili legami delle autorità statunitensi con il governo dell’epoca e, quindi, con la criminalità organizzata.

Il caso Genaro García Luna fa parte del declino del regime di corruzione: AMLO

López Obrador ha affermato questa mattina che il caso dell’ex segretario alla pubblica sicurezza, Genaro García Luna, fa parte del declino del regime di corruzione in Messico che il suo governo sta combattendo “dalle radici”.

“Ieri con García Luna fa parte di questo, è un decadimento E come affronti la decadenza? Un processo di progressivo degrado, non ha a che fare solo con l’economico ma con tutti i campi della vita pubblica, con il sociale, con il politico, con il morale. Con una trasformazione, sradicando il regime della corruzione, dell’ingiustizia, della complicità”, ha commentato.

Questo dopo che l’ex agente di polizia è stato finalmente riconosciuto colpevole di cinque accuse nel processo che si è svolto negli Stati Uniti ed è durato poco più di un mese.

“Dobbiamo festeggiare che lo stiamo facendo in modo pacifico, senza violenza”, ha aggiunto il presidente.



[ad_2]

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *