AMLO esclude indagine per pirateria informatica Sedena: “Sanzione al popolo”



Il presidente Andrés Manuel López Obrador ha escluso un’indagine sull’hacking del Segretario alla Difesa Nazionale (Sedena), attraverso la quale si è appreso che ha due nuovi disturbi.

“No, sono favorevole al nola gente sanziona e queste cose non gli piacciono”, ha detto brevemente alle telecamere quando è stato interrogato al termine del viaggio di lavoro a Oaxaca.

Il presidente ha riferito venerdì scorso che l’attacco alla sicurezza informatica della Sedena era dall’estero.

Ora, è noto che oltre all’ipertensione Soffre di ipotiroidismo e gotta, per la quale ha già cure mediche.

Inoltre, dai documenti è emerso che un’eliambulanza si è recata, lo scorso gennaio, nella sua villa situata in Chiapas, di trasferirlo a Città del Messicopoiché López Obrador correva il rischio di infarto.

“Oggi comunichiamo con la gente di Mitla, Oaxaca, attraverso messaggi e affetti avanti e indietro. Questa è la mia migliore medicina”, ha evidenziato sui suoi social network in cui ha condiviso un video in cui si vede salutare i sostenitori.

Morena “esce” per AMLO: Hacking Sedena “ha fatto quello che ha fatto il vento a Juárez”

Dietro il hacking di cui è stato vittima il Segretario alla Difesa Nazionale (Sedena) e ciò è stato confermato dal presidente Andrés Manuel López Obrador nella sua conferenza mattutina, il In difesa è uscita la dirigenza nazionale di Morena del presidente messicano e ha detto che l’evento ha fatto quello che “il vento ha fatto a Juárez”.

“Vogliono distruggere il presidente López Obrador da più di 20 anni e vogliono screditare il suo governo da più di 4 anni e vogliono screditare il suo governo da più di 4 anni”, l’account di Morena si è diffuso sui suoi social network.

“Montaggi, scandali video, trucchicalunnia Y pseudo rapporti, hanno fatto quello che fa il vento a Juarez (a Lopez Obrador). Un’intera città lo sostiene”, ha spiegato il partito al potere sul suo account Twitter ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.