Bellezza “caotica”: il telescopio James Webb rivela immagini mai viste prima della Nebulosa di Orione


immagini maestose di uno vivaio stellare nella nebulosa di Orione appena scattato dal James Webb Space Telescope, rivelano dettagli intricati sul formazione di stelle e sistemi planetari.

Il Amministrazione Nazionale dell’Aeronautica e dello Spazio (NASA per il suo acronimo in inglese), ha detto che questo nebulosa di orione è un regione di formazione stellare a 1.350 anni luce dalla Terra. Può essere visto con sorprendente chiarezza nelle fotografie recentemente scattate dal tTelescopio spaziale James Webb.

“Noi siamo abbagliato dalle maestose immagini della Nebulosa di Orione. Abbiamo iniziato questo progetto nel 2017, quindi abbiamo aspettato più di cinque anni per ottenere questi dati”, ha affermato Els Peeters, astrofisico della Western University in un comunicato stampa.

Nebulosa di Orione, simile all’ambiente in cui si è evoluto il nostro sistema solare

“Queste nuove osservazioni ci permettono di capire meglio quanto siano massicce le stelle trasformare la nuvola di gas e polvere in cui sono nati. Abbiamo iniziato questo progetto nel 2017, quindi abbiamo aspettato più di cinque anni per ottenere questi dati”, ha aggiunto Peeters.

La Nebulosa di Orione, che Si trova nella costellazione di Orione.è simile all’ambiente in cui si è evoluto il nostro sistema solare circa 4,5 miliardi di anni fa, hanno affermato gli scienziati che fanno parte di una collaborazione internazionale.

Il James Webb raccoglie la luce infrarossa, consentendo ai ricercatori di vedere attraverso nuvole di polvere, ma i cuori di vivai stellari come la Nebulosa di Orione, sono impossibili da studiare perché sono avvolti nella polvere di stelle.

“Osservare la Nebulosa di Orione è stata una sfida perché è troppo luminoso per gli strumenti senza precedenti di Webb. Ma è incredibile, puoi guardare galassie deboli e lontane, così come Giove e Orione, che sono alcune delle sorgenti più luminose nel cielo infrarosso”, ha affermato Olivier Berné al CNRS, il Centro nazionale francese per la ricerca scientifica.


Più di 100 scienziati di 18 nazioni hanno lavorato insieme per creare le immagini, mostrati lunedì da un gruppo di esperti internazionali. Le fotografie sono abbastanza dettagliate da mostrare l’architettura della nebulosa su scale paragonabili a quelle del nostro sistema solare.

Lascia un commento