Blinken invita il Messico a “rafforzare l’amicizia” attraverso il dialogo e il rispetto reciproco con gli Stati Uniti



Messico e Stati Uniti devono affrontare loro differenze commerciali pragmaticamente e con rispetto reciproco, ha affermato Antony Blinken, Segretario di Stato degli Stati Uniti, all’inizio degli incontri nell’ambito dell’High Level Economic Dialogue.

“Certo, abbiamo le nostre differenze. come ogni paese che ha relazioni così profonde come i nostri, ma ci avviciniamo a loro in modo pragmatico e siamo molto contenti di questo con rispetto reciproco”, ha commentato Antony Blinken.

Blinken ha sottolineato che questo secondo incontro annuale del dialogo economico ad alto livello (DEAN) Messico – Stati Uniti serve a rafforzare il rapporto economico tra i due paesi e sfruttare le opportunità del 21° secolo.

“Solo per citarne alcuni, i leader del settore automobilistico di entrambi i paesi condividono informazioni, migliori pratiche, per arrivare alla transizione delle auto elettriche, questo è essenziale”, ha affermato Blinken.

Da parte sua, il segretario agli Affari esteri, Marcelo Ebrard, ha sottolineato che questo incontro ad alto livello lo è per trovare opportunità e proporre una visione strategica per il Messico con gli Stati Uniti per costruire una regione forte e prospera che mantenga il suo peso economico nel mondo.

“Quello di cui discuteremo è i progressi che abbiamo sono estremamente positivigli incontri che abbiamo per espandere l’integrazione tra Messico e Stati Uniti, nell’energia pulita, nell’elettromobilità, nei semiconduttori, ecc.’, ha evidenziato Ebrard.

Dialogo ‘cordiale’ tra Blinken e AMLO

Marcelo Ebrard ha affermato che l’incontro tra Blinken e il presidente López Obrador doveva invitare il Messico a un pacchetto di investimenti principalmente nel campo dei semiconduttori.


“In sostanza Sono cose positive per il Paese: invito in Messico al nuovo pacchetto di investimenti che gli Stati Uniti hanno appena annunciato nei semiconduttori, nell’elettromobilità”, ha affermato il ministro degli Esteri.

Nonostante il fatto che le consultazioni continuino su possibili violazioni del Trattato Messico-Stati Uniti-Canada (T-MEC) nel settore energetico, queste praticamente non facevano parte della conversazione tra le delegazioni.

“Non è oggetto di questa tabella, c’è una procedura stabilita, quando ci sono differenze devono essere risoltequello che ti ho detto in altre occasioni, ma non ha occupato più del 5 percento della conversazione che ha avuto luogo oggi”, ha detto Ebrard.

Lascia un commento