Come funziona il fegato?

Sebbene vi confluiscano i substrati energetici elementari assorbiti a livello intestinale (glucosio, aminoacidi, acidi grassi) la sua funzione non è semplicemente digestiva. Il fegato, essendo una ghiandola, ha infatti un’azione secretiva e produce numerose sostanze come la bile ed altri prodotti metabolici.

Il fegato pesa circa 1000-1500 grammi e le sue dimensioni sono mantenute costanti rispetto al peso corporeo, … Il fegato può essere definito il più grosso …

Come interviene il fegato nella sintesi delle proteine plasmatiche?

Il fegato interviene anche nella sintesi di aminoacidi non essenziali (transazminazione) e delle proteine plasmatiche come l’albumina ed i vari fattori della coagulazione (fibrinogeno, protrombina, fattori V, VII, IX, X).

Come interviene il fegato nel mantenimento del normale equilibrio idrosalino?

Il fegato interviene nel mantenimento del normale equilibrio idrosalino; Nel fegato avviene la sintesi di un ormone, chiamato somatomedina o IGF-1, sotto lo stimolo della somatotropina o GH. Questi ormoni possiedono un’azione sinergica che, soprattutto in epoca puberale, favorisce l’accrescimento osseo e muscolare (potente azione anabolica).

Qual è l’anatomia del fegato?

L’anatomia del fegato. Non è un caso se è al centro del nostro corpo, anche fisicamente: si trova all’estremità superiore dell’addome (un po’ decentrato sulla destra) tra il diaframma e lo stomaco e l’intestino. Una posizione protetta, almeno parzialmente, da eventuali colpi.

Come avviene la sintesi degli ormoni nel fegato?

Nel fegato avviene la sintesi di un ormone, chiamato somatomedina o IGF-1, sotto lo stimolo della somatotropina o GH. Questi ormoni possiedono un’azione sinergica che, soprattutto in epoca puberale, favorisce l’accrescimento osseo e muscolare (potente azione anabolica).

Qual è la superficie inferiore del fegato?

Faccia inferiore del fegato. La morfologia della superficie è caratterizzata dai rapporti con gli organi adiacenti, si possono infatti osservare, sulla destra, l’impronta data dal colon trasverso, dal rene destro e dal duodeno, mentre il lobo sinistro è caratterizzato dall’impronta gastrica. Nel disegno è ben visibile il legamento coronale.

Quali sono i nove segmenti del fegato?

Seguono i nove segmenti del fegato in cui viene ora suddiviso. Il I segmento corrisponde al lobo caudato, è rappresentato solo nella faccia posteriore del fegato.

Quali sono i termini medici relativi al fegato?

Etimologia. I termini medici relativi al fegato utilizzano spesso l’aggettivo “epatico” o il prefisso “epato-“, derivato dal latino hepatĭcus, a sua volta derivato dal termine in lingua greca, ἡπατικός, anch’esso derivato da ἧπαρ, -ατος, termine greco per fegato; il suo nome in italiano deriva invece dal latino iecur ficatum …

Quali sono le proteine plasmatiche?

Le proteine plasmatiche circolano nel sangue ricoprendo le funzioni più disparate; essenziali per il trasporto delle sostanze liposolubili, intervengono anche nella risposta immunitaria, nella coagulazione del sangue, nei processi infiammatori e nella regolazione di varie attività dell’organismo (ormoni peptidici, enzimi, sistemi tampone ecc.).

Quali sono le proteine plasmatiche circolanti?

Albumina (55-65%) e globuline (25-35%) rappresentano da sole il 95% circa delle proteine plasmatiche circolanti, che nell’insieme costituiscono il 7% circa del plasma; la loro quantità e le rispettive proporzioni possono essere valutate a partire da un semplice esame del sangue.

Come avviene la sintesi degli ormoni steroidei? Il nostro organismo sintetizza gli ormoni steroidei a partire dal colesterolo , in seguito all’attivazione dell’asse ipotalamo-ipofisario. I neuroni ipotalamici rilasciano degli ormoni noti come liberine, che stimolano l’ipofisi anteriore a secernere diversi mediatori.

Il metabolismo degli ormoni segue le solite tappe: sintesi, distribuzione, biotrasformazione ed eliminazione. Sintesi degli ormoni I processi di sintesi degli ormoni dipendono dalla loro natura chimica. Gli ormoni proteici (o peptidici) sono sintetizzati a livello ribosomiale nel reticolo endoplasmatico rugoso, in seguito alla traduzione delle …

Quali sono gli ormoni in base alla chimica?

Un criterio molto comune classifica gli ormoni in base alla struttura chimica. Infatti, si può distinguere tra: ormoni non steroidei, di cui fanno parte gli ormoni peptidici (come l’insulina) e gli ormoni aminici, come la melatonina; ormoni steroidei, caratterizzati dalla presenza di un nucleo di base definito gonano.

Qual è la faccia inferiore del fegato?

Faccia inferiore del fegato. La morfologia della superficie è caratterizzata dai rapporti con gli organi adiacenti, si possono infatti osservare, sulla destra, l’impronta data dal colon trasverso, dal rene destro e dal duodeno, mentre il lobo sinistro è caratterizzato dall’impronta gastrica.

Qual è il diametro del fegato?

Il diametro trasverso misura 26-28 cm, quello antero-posteriore 16-17 cm, quello verticale massimo, a li­vello del lobo destro è di 8 cm. Il fegato ha un peso medio di 1500 g nel ma­schio e 1400 g nella femmina.

Come si trova il margine anteriore del fegato?

Il margine anteriore è in rapporto a de­stra con l’8 a -9 a costa sull’emiclaveare, attra­versa quindi l’epigastrio, per mettersi in rap­porto con la 6 a -7 a costa sinistra. In corrispon­denza dell’estremo sinistro di questo margine si trova un prolungamento fibroso, la cosiddetta appendice fibrosa del fegato.

Qual è la posizione del fegato?

La posizione del fegato, ossia la sede in cui risiede il fegato nel corpo umano, è nella parte alta destra e centrale dell’addome, al di sotto del tratto destro di …

Quali sono i sintomi del fegato infiammato?

Uno dei sintomi del fegato infiammato è l’aumento delle sue dimensioni. Causa spesso dolore e ha bisogno di essere trattato in maniera adeguata, perciò bisogna recarsi dal medico quando se ne soffre. Tuttavia, quali sono i sintomi del fegato infiammato più evidenti?

Quali sono le tipologie cellulari principali del fegato?

Le quattro tipologie cellulari principali che si riscontrano nel fegato sono gli epatociti, le cellule stellate, le cellule endoteliali sinusoidali e le cellule di Kupffer. Gli epatociti sono le cellule più numerose del fegato, ne costituiscono l’80% del volume e circa il 60% per numero.

Quali sono i livelli di proteine totali nel plasma?

Nel plasma sono contenute di norma tra 6 ed 8 g/dl di proteine totali, anche se nell’anziano, in particolar modo, si assiste spesso ad una condizione di disprotidemia, tanto che tale valori si abbassa sotto la soglia di 6 g/dl, intorno a 5 g/dl o anche meno, specie negli anziani malnutriti, istituzionalizzati o con sindrome da malassorbimento.

Lascia un commento