Cos’è il coxsackie, il virus che ha causato la chiusura temporanea di una scuola secondaria a Morelos



La scuola secondaria “Antonio Caso” di Cuautla, Morelos, ha annunciato martedì la chiusura delle sue strutture, fino a lunedì prossimo, a causa della denuncia di quattro studenti con il virus coxsackie, che è altamente contagioso.

Questo virus provoca malattie della mano, dell’afta epizootica. Colpisce ragazzi e ragazze sotto i cinque anni, provocando piaghe dolorose in bocca e un’eruzione cutanea, anche se può essere visto anche negli adolescenti, secondo il Ministero della Salute.

Come si diffonde il coxsackievirus?

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) osservano che l’afta epizootica può essere trasmessa dalle seguenti azioni:

  • Avere Contatto con il goccioline respiratorie che contengono particelle di virus quando una persona infetta tossisce o starnutisce.
  • Contatto fisico con una persona infetta.
  • Toccando il sgabello di una persona infetta.
  • Giocare a oggetti e superfici che hanno il virus su di loro, come maniglie delle porte o giocattoli, e poi toccarsi gli occhi, il naso o la bocca.

Il CDC osserva che il virus può essere contratto anche ingerendo l’acqua ricreativa, come l’acqua della piscina. Questo, se il liquido non viene adeguatamente trattato con cloro e viene contaminato dalle feci di una persona che ha la malattia.

Quali sono i sintomi del coxsackie?

Febbre alta, malessere generale e mal di gola sono i sintomi principali della malattia, secondo il Ministero della Salute.

L’agenzia segnala che il contagio si verifica nel primo tre giorni di contatto e poi compaiono i sintomi. Inoltre, i focolai della condizione tendono a verificarsi durante l’estate e all’inizio autunno.

Come prevenire un’infezione da virus Coxsackie?

Le misure che sono state applicate nella pandemia di COVID-19 aiutano prevenire il contagio dal virus coxsackie, come lavarsi le mani, usare posate individuali, evitare di salutare con un bacio o starnutire con il gomito dell’avambraccio.

Lascia un commento