Giornata mondiale dei single: Alibaba “nasconde” per la prima volta i risultati delle vendite

Alibaba Group Holding ha deciso di non rivelare per la prima volta i risultati completi delle vendite del suo festival di punta dello shopping. Giornata mondiale dei single, dopo le previsioni che la cifra potrebbe subire un calo senza precedenti nei 14 anni di storia dell’evento.

Alibaba ha affermato in una dichiarazione che il valore lordo della merce era “in linea con la performance dello scorso anno nonostante le sfide macroeconomiche e l’impatto correlato al COVID”. Le vendite dell’anno scorso sono state raggiunte 540,3 miliardi di yuan ($ 76,1 miliardi). Nel 2022 hanno partecipato circa 290mila marchi, come nel 2021.

L’evento era diventato il festival dello shopping più grande del mondo, eclissando il Black Friday e il Cyber ​​Monday negli Stati Uniti in termini di dimensioni e crescita. Gli analisti si affidano da tempo alla cifra delle vendite per misurare la salute dell’economia cinese, nonché l’operatore di piattaforma di e-commerce numero uno del paese.

Alibaba potrebbe rivelare le vendite del Singles Day la prossima settimana quando riporterà i guadagni, anche se in passato non era il suo programma.

Alibaba potrebbe cadere in mezzo a COVID-Zero

Creato dal CEO di Alibaba Daniel Zhang nel 2009, il Giorno del single È passato dall’essere un gioco di parole del college sulla vita da single a uno spettacolo multimilionario. Al culmine dell’ultimo decennio, star come Taylor Swift, Nicole Kidman e Kobe Bryant sono apparse sul palco mentre il gigante dell’e-commerce spostava miliardi di dollari di merce, spesso con sconti impressionanti.

Quell’atmosfera festosa è andata diminuendo nel tempo. La compagnia non ha organizzato celebrazioni di gala quest’anno.

Il ritiro è avvenuto in parte a causa del blocco del COVID che ha minato la crescita economica e in parte a causa di una repressione del Partito Comunista sul settore privato iniziata con Alibaba e il co-fondatore Jack Ma. Anche prima dell’evento di quest’anno, un analista temeva che la quantità di beni venduto potrebbe diminuire.

“Il debole sentimento di acquisto tra gli acquirenti della Cina continentale e le interruzioni logistiche persisteranno nonostante le continue restrizioni alla mobilità nell’ambito della politica cinese COVID-Zero”, hanno scritto gli analisti di Bloomberg Intelligence Catherine Lim e Trini Tan.

Anche la concorrenza è un problema. Mentre la maggior parte dei consumatori continua ad affollare Taobao e Tmall, i principali siti di shopping di Alibaba, rivali come JD.com e Pinduoduo si sono uniti alla mischia e hanno guadagnato quote di mercato. Anche siti di video brevi come Douyin e Kuaishou Technology di ByteDance. Sono in competizione per l’attenzione degli acquirenti.

“La diversificazione complessiva della piattaforma è una tendenza, guidata dal comportamento dei consumatori e dalla strategia del marchio”, ha affermato Sherri He, direttore generale di Kearney Greater China. Sempre più marchi hanno aperto negozi su JD.com e altre piattaforme nell’ultimo anno, ha affermato.

I consumatori hanno ottenuto uno sconto di 50 yuan per ogni 300 yuan che hanno pagato su Tmall e uno sconto di 30 yuan per ogni 200 yuan pagati su Taobao. Anche JD.com e PDD offrivano sconti simili, sebbene i risparmi precisi su un determinato acquisto variassero ampiamente e dipendessero dal fatto che i commercianti si unissero alle campagne promozionali.

Oltre alle crescenti rivalità, il Singles Day di quest’anno è stato ostacolato dalla lenta espansione economica della Cina. Il prodotto interno lordo nel terzo trimestre è aumentato del 3,9%, mentre la crescita delle vendite al dettaglio è rallentata al 2,5% a settembre dall’aumento 5,4 per cento da agosto, secondo i dati del governo cinese.

I giganti della tecnologia cinese sono stati alle prese con consumi deboli negli ultimi due anni poiché il paese aderisce a una politica di COVID Zero Hardline, oltre alla repressione tecnologica. I ricavi sia per Alibaba che per Tencent Holdings Ltd. sono diminuiti per la prima volta record nel trimestre di giugno con oltre 14.000 persone licenziate nello stesso periodo.

In generale, l’importanza del festival del retail è diminuita negli ultimi anni poiché gli investitori e i dipendenti si concentrano sull’ambiente politico ed economico.

“Il giorno dei single è stato completamente diluito in termini di impatto”, ha affermato William Yuen, chief investment officer di Invesco. Hong Kong Ltd.. “Nessuno aveva grandi aspettative sulla vittoria o meno. Penso che diventi più una formalità o un gioco di numeri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.