Gli omicidi plurimi non si fermano a Guanajuato: la famiglia del comandante di Tarimoro viene assassinata

La famiglia di un comandante della Polizia Municipale di Tarimoro, Guanajuato, è stata colpita a morte da uomini armati; ci sono quattro vittime, tra cui a Bimbo di 7 mesi

Gli eventi si sono verificati intorno 7:00 del mattino di questo martedì, nel quartiere di San Isidro, quando i residenti hanno riferito di spari all’interno di una casa in via San Gabriel, quasi all’angolo con San Pedro.

Le versioni non ufficiali precisano che uomini armati sono arrivati ​​alla casa a bordo di un furgone, sono scesi e sono entrati con la forza nella casa, dove hanno sparato ai residenti e poi fuggire in un veicolo.

Quando la polizia è arrivata sul luogo dell’attacco ed è entrata in casa, ha trovato quattro persone morte, due uomini adulti e due donne, una delle quali un bambino di sette mesi.

È stato allora che è stato riferito che le vittime sono parenti di un comandante della polizia della direzione della pubblica sicurezza di Tarimoro, che è uscito presto per andare al lavoro e non era a casa al momento dell’attacco.

Multiomicidi a Guanajuato nel 2022

Finora, nel 2022, ci sono stati 14 massacri o omicidi multipli a Guanajuato. Questa è la cronologia:

  • 29 gennaio. Nel comune di Silao, otto persone sono state assassinate nella comunità La Chiva Brava; Tra le vittime c’era un bambino.
  • 9 marzo. Nella città di Celaya, quattro uomini e una donna sono stati assassinati nel bar Postal Code 19, che si trova nel quartiere Renacimiento. Tre persone sono morte e altre due mentre ricevevano cure mediche.
  • 23 marzo. Sette persone sono morte bruciate in un camion, sulla strada da San José el Nuevo a Rincón de Tamayo, a Celaya. Le vittime appartenevano a un gruppo musicale chiamato “Los Chuparrecio”.
  • 23 maggio. Un commando armato ha attaccato un albergo e tre bar a Celaya; in meno di un minuto hanno ucciso 12 persone.
  • 28 maggio. Una famiglia di cinque persone è stata uccisa, tra cui un minore di 17 anni, tutto questo mentre dormivano in una casa della comunità El Potrero, a Comonfort.
  • 6 giugno. Cinque studenti di un telebachillerato, situato nella comunità di Barrón, a Salamanca, sono stati uccisi mentre uscivano dalla scuola; è morta anche una donna anziana. I ragazzi hanno lasciato la classe e sono tornati a casa.
  • 10 luglio. Una famiglia è stata assassinata nel quartiere di Santa María de los Cementos, a León. L’attacco ha provocato sei morti e otto feriti.
  • 5 agosto. Nove persone sono state assassinate nel bar clandestino ‘Los Tres Amigos’ nella comunità di San José el Nuevo, a Celaya. Il bilancio della tragedia è stato di sei uomini e tre donne morti, oltre a cinque feriti.
  • 17 settembre. Tre donne e un uomo sono stati uccisi da un commando armato all’interno di una casa della comunità di San Juan de los Durán, a Silao.
  • 17 settembre. Sei uomini sono stati uccisi da un commando armato in un negozio della comunità El Escorpio, a Romita. L’attacco ha lasciato altri tre feriti gravi.
  • 22 settembre. Dieci persone sono state assassinate da un gruppo armato all’interno della sala da biliardo “Harrah’s” di Tarimoro e hanno lasciato diversi biglietti con messaggi allusivi.
  • 15 ottobre. Sei uomini e sei donne sono stati assassinati nel centro botanero ‘El Pantano’, nel quartiere 12 de Diciembre, a Irapuato; Altre tre persone sono rimaste ferite nell’attacco commesso da un commando armato.
  • 9 novembre. Soggetti armati hanno assassinato nove persone nel bar “LEXUS”, situato sulla Federal Highway 45 o Panamericana, ad Apaseo el Alto.
  • 22 novembre. Quattro membri di una famiglia sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco a Tarimoro da uomini armati.

In totale, 103 persone sono state uccise in questi tipi di attacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.