Gli Stati Uniti condannano tre ex soldati per collusione con gruppi criminali organizzati in Messico



Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato di aver condannato tre ex militari per collusione con i gruppi criminali organizzati messicani.

Il Dipartimento di Giustizia del Texas meridionale ha annunciato che due di loro, Emmanuel Oppongagyare, 22 anni, e Ralph Gregory Saint-Joie19 anni, si è dichiarato colpevole di aver cospirato per contrabbandare migranti.

Il terzo, Jonathan Zarazua, 28 anni, Ha ammesso la sua colpevolezza quando è stato accusato di possesso e tentata distribuzione di cocaina.

AMLO ha cambiato idea sul ritorno dell’esercito in caserma

Il 6 settembre, il presidente Andrés Manuel López Obrador ha accettato di aver cambiato idea sul ritorno dell’esercito in caserma nei suoi primi mesi in carica, come aveva promesso durante la campagna, e ha preferito creare la Guardia Nazionale in risposta alla violenza.

Il presidente lo ha riconosciuto cambiato la sua decisione rendendosi conto dell’entità del problema insicurezza che aveva il paese.

“Sì, ho cambiato idea vedendo il problema che hanno ereditato da me”, ha affermato AMLO nel Palazzo Nazionale.

“Come affrontare il problema dell’insicurezza? Sono assolutamente convinto che la pace sia il frutto della giustizia e che questa sia la base della politica di sicurezza. Ma immagina, cosa avremmo fatto con la Polizia Federale, perché tutti coloro che sono in prigione o accusati di tremende violazioni dei diritti umani sono usciti dalla Polizia Federale”, ha aggiunto.

In questo contesto, il capo dell’Esecutivo ha affermato che, finora, la Guardia Nazionale non ha ricevuto raccomandazioni dalla Commissione nazionale per i diritti umani (CNDH) e che sono state registrate solo due raccomandazioni a tutte le Forze Armate da quando è diventato Presidente della Repubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.