Il 10 crudeli dittatori nella storia

Purtroppo, nel corso della storia ci sono stati dei dittatori, in grado di seminare il terrore ovunque andassero, non importa quante vite sono state cadendo dietro. Oggi vogliamo mostrarvi le più crudeli dittatori nella storia, quelli che per rimanere al potere si sono concluse con un gran numero di vite.

I tempi cambiano, e già virtualmente non ci sono dittatori, capi con i comportamenti totalmente tirannico e crudele che non vedono oltre il loro brama di potere.

Questi sono alcuni dei più crudeli dittatori di tutti i tempi

1. Adolf Hitler

Il presidente e il cancelliere della Germania, tra 1933-1945, è stato lui che ha ideato e realizzato la Seconda Guerra Mondiale. Precursore del nazismo, che purtroppo è ancora in aumento in molti paesi. Si è cercato di eliminare il popolo ebraico, e utilizzato i campi di concentramento per tale scopo.

2. Joseph Stalin

Stalin prese il potere in Unione Sovietica, nel 1924, dopo la morte di Lenin, e in che ufficio ha lavorato fino al 1953. Durante i suoi quasi 30 anni di potere ha ucciso più di 20 milioni di persone. Ha inventato il giudizio politico, in cui le condanne sono state impostate prima dell’inizio della prova stessa.

3. Con Il Nome Di Hailé Mariam Mengistu

Conosciuto come il Negus Rosso, politico e militare etiope era al potere, tra 1977-1991. Si sono considerati responsabili tra 725.000 e 1.285.000 morti, oltre ad essere nell’anno 2006, dichiarata dal giudice dell’etiopia trovato colpevole di genocidio e crimini contro l’umanità.

4. Ma Habré

Il presidente del Ciad tra 1982-1990, quando finalmente è stato rovesciato. Commesso torture, crimini contro l’umanità e di numerose violazioni dei Diritti Umani.

5. Augusto Pinochet

Questa politica e militare cileno è arrivato al potere nel 1973 un Colpo di stato che rovesciò il governo di Salvador Allende e Pinochet che lo ha eseguito. Il suo regime si è conclusa con più di 38.000 persone torturate e più di 3.000 uccisi, molti di loro ancora mancanti.

6. Idi Amin Dada

Militare e il presidente dell’Uganda, è arrivato al potere nel 1971, dopo un Colpo di stato, e ha tenuto la posizione fino al 1979. Il suo governo è stato notato per la repressione politica, di abuso e di violazione dei Diritti Umani, etnico, persecuzioni e uccisioni extragiudiziali. Il numero delle vittime del suo regime è stimato essere tra i 100.000-500.000 persone.

7. Saddam Hussein

Politici iracheni che salì al potere nel 1979, e ci è rimasto fino al 2003. Durante il suo mandato commesso crimini contro l’umanità, arresti di massa, e la tortura. Inoltre, ha partecipato alla Prima e Seconda guerra del Golfo ed è stato responsabile per il Genocidio dei Curdi nella guerra Iran-Iraq. Fu giustiziato per ordine dell’Alto Tribunale Penale Iracheno (sict 30 dicembre 2006.

8. Pol Pot

Questo dittatore cambogiano è stato il leader dei Khmer rossi, e fu tra i 1976-1979. È stato il principale responsabile del Genocidio Cambogiano, durante il quale assassinati, torturati e sterminati, un terzo della popolazione della Cambogia.

9. Francisco Franco

L’unico spagnolo nella lista dei più crudeli dittatori nella storia, come si merita le innumerevoli violazioni dei Diritti Umani e omicidi commessi sotto il suo regime. È stato responsabile per il Colpo di stato nel luglio del 1936 contro il Governo Democratico della Seconda Repubblica, che ha portato alla Guerra Civile spagnola. Era al potere dal 1939 al 1975, anno in cui morì.

10. Jorge Rafael Videla

L’ultimo della lista è questo e dittatore dell’argentina, che ha seminato il terrore nel suo paese, dopo un Colpo di stato nel 1976, dando così inizio ad uno dei regimi più sanguinosa dell’America.

Lascia un commento