Il re Carlo III si prende una “pausa” dopo la morte di Isabella II; si ritira nella sua residenza


Diventare re nella stessa settimana in cui morì sua madre, la monarca più longeva e riconosciuta del Regno Unito, non dovrebbe essere un compito facile e quindi Carlo III decise di prendersi un giorno libero dalle cerimonie formali nella sua casa nel Gloucestershire .

Come rivelato dalla rete di notizie della BBC, il re tornò nella sua residenza di famiglia a Highgrove per un giorno di riposo, come stabilito nel piano “London Bridge” per i giorni successivi alla morte di un monarca.

Lì dovrebbe prepararsi per la sua posizione e ricevere scatole rosse con documenti di gabinetto e sintesi parlamentari quotidiane.

Carlos III deve ricevere tutti i giorni dell’anno, tranne a Natale, ministri del governo e rappresentanti del Commonwealth e dei paesi esteri, documenti politici, il gabinetto e telegrammi del Ministero degli Esteri, dettagli dei media.

La sua incoronazione sarà programmata dopo che i 10 giorni di lutto si concluderanno con un funerale di stato presso l’Abbazia di Westminster.

Quali compiti attendono il re Carlo III?

Il ruolo di Carlos III è molto limitato e in gran parte cerimoniale. Dovrà rimanere neutrale sulla politica, una potenziale sfida per un uomo che in passato ha chiarito le sue opinioni su questioni che vanno dalla protezione dell’ambiente alle carenze dell’architettura moderna.

Anche se nomina formalmente il primo ministrotale persona deve avere il sostegno della maggioranza dei membri del Parlamento.


Il monarca parteciperà all’apertura statale del Parlamento ogni anno, ma il cosiddetto discorso del re che egli pronuncerà sarà scritto dai suoi ministri.

Ciò non significa che sarà una figura puramente decorativa. Eserciterà una notevole influenza. Vedrai tutti i documenti governativi che desideri, avrai udienze settimanali con i tuoi primi ministri e ospiterai dignitari stranieri. Sarà anche il capo delle forze armate: I soldati britannici prestano giuramento di fedeltà al monarca, non al governo del giorno.

Charles diventerà anche leader del Commonwealth, il gruppo di 54 nazioni che ha le sue origini nell’impero britannico. Sebbene la posizione non sia ereditaria, i leader del Commonwealth hanno dichiarato nel 2018, su richiesta della regina, che la posizione sarebbe passata a suo figlio.

Ma alcuni hanno sostenuto che l’organizzazione sarebbe meglio servita da una testa rotante tra i suoi membri, riflettendo il moderno rapporto che gli stati hanno tra loro alla pari.

Con informazioni da Bloomberg.

Lascia un commento