Il treno Maya “vince”: il governo chiede per il 2023 quasi il doppio di quest’anno



Il governo federale prevede di destinare 143 mila 73 milioni di pesos per il costruzione del Treno Mayail che significa un aumento di quasi il 95 per cento rispetto al finanziamento ricevuto nell’ultimo bilancio.

Secondo Progetto di bilancio di spesa federale (PPEF) 2023, il governo spenderà 69 mila 702 milioni di pesos in più rispetto all’anno precedente nel megraobra.

Il budget del Treno Maya durante quest’anno è stato di quasi 63 miliardi di pesos, ma ha subito una modifica che è aumentata di 10 miliardi di pesos più le risorse autorizzate per quest’anno, per le quali si registrano 73 miliardi di pesos da esercitare nel corso del 2022.

La scommessa del presidente Andres Manuel Lopez Obrador è quello di inaugurare i lavori alla fine dell’anno successivo. Tuttavia, il progetto ferroviario è stato ritardato a causa del fatto che la fornitura dei materiali ha richiesto più tempo del previsto a causa della pandemia e delle molteplici ingiunzioni promosse dalle associazioni civili che si oppongono al mancato rispetto delle autorizzazioni ambientali.

Il treno maya Si tratta di un progetto ferroviario che riunisce un ramo del turismo e delle attività cargo, ma che, allo stesso modo, è concepito per essere un mezzo di trasporto alternativo per gli abitanti di 5 stati del sud-est del Paese: Campeche, Chiapas, Yucatán, Tabasco e Quintana Roo.

L’opera è stata segmentata in 7 sezioni, di cui 5 dovrebbero essere completate entro la fine del 2023. Si segnala che tre delle sezioni – 5, 6 e 7 – saranno realizzate dall’esercito messicano, oltre alla proprietà e i profitti che il treno Maya potrebbe generare andranno alle casse militari e non faranno parte del budget che sarà esercitato dal Tesoro messicano.

Il Tesoro “toglie le forbici” con previsioni di crescita per il Messico

Il Segretario del Tesoro, Rogelio Ramírez de la O, ha riferito questo giovedì, 8 settembre, che il governo federale stima che il Prodotto interno lordo (PIL) del Messico chiude al 2,4% nel 2022.


Tuttavia, la dipendenza stimava nei precriteri una crescita economica del 3,4 per cento per lo stesso anno.

“Entro la fine del 2022, prevediamo una crescita del 2,4%”, ha affermato. Ramirez de la O questo pomeriggio durante la consegna del Pacchetto economico 2023 al Congresso dell’Unione.

Allo stesso modo, l’SHCP ha spiegato che si aspetta una crescita del 3 per cento entro il 2023.

Lascia un commento