L’alta stagione dell’influenza e la sesta ondata di COVID coincideranno in inverno?



l’alta stagione di influenza e la sesta ondata di COVID-19 in Messico coincideranno invernoquindi è importante vaccinarsi contro entrambe le malattienon abbassare la guardia e identificare i sintomi di ogni condizione, ha esortato il medico Maurizio Rodríguez Alvarezportavoce di Emergency Care dell’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM).

In intervista con La finanziarial’accademico ha assicurato che a fine anno i casi di SARS-Cov2 aumenteranno, soprattutto durante le ultime due settimane di dicembre 2022 e la prima quindicina di gennaio 2023.

“È un dato di fatto che sta arrivando una sesta ondata di COVID. È già iniziato in Europa e questo è riportato dai primi indicatori negli Stati Uniti; in diverse città hanno già iniziato a rilevare il virus nel drenaggio, che è il primo indicatore dell’attività dell’epidemia”, ha assicurato.

“Noi qui in Messico siamo ancora con l’inerzia del drop in quinta ondatama inizieremo a vedere più attività, a poco a poco e molto probabilmente per fine novembre iniziamo a vedere aumento del numero dei casi”, ha condannato lo specialista.

Tuttavia, lo ha ricordato il portavoce della più alta casa di studi non c’è modo di prevedere con precisione quando inizierà la nuova ondata di COVID, ma che il virus che causa questa malattia agisce in a ciclicoin estate e in inverno, come l’influenza.

Come faccio a sapere se ho il COVID o l’influenza?

Il dottor Mauricio Rodríguez ha sottolineato che entrambe le malattie hanno a sintomi simili durante i primi giorni di incubazione del virus. Tuttavia, dopo quasi tre anni di pandemia, l’influenza puo’incolla‘ più forte ai contagiati, soprattutto se non sono stati vaccinati contro l’influenza.

“Le due (malattie) iniziano con un raffreddore, naso chiuso, naso che cola, tosse, starnuti, mal di gola, ecc.”, Ha detto lo specialista.


“Fortunatamente ci sono già differenze importanti tra le due malattie. Il covidnella maggior parte dei casi, è già a lieve malattia e il influenza è una malattia che provoca più febbre; quindi dolori muscolari e articolari”, ha aggiunto.

Differenze tra COVID e influenza

Trasmissione

COVID-19: goccioline espulse quando si parla, si starnutisce o si tossisce

Influenza: goccioline espulse quando si parla, si starnutisce o si tossisce

Contagio

COVID-19: Il più contagioso

Influenza: meno contagiosa

Tempo che hanno sintomi

COVID-19: circa 5 giorni

Influenza: circa 2 giorni

Sintomi più comuni

COVID-19: febbre, brividi, dolori alla testa e al corpo, tosse, mancanza di respiro, affaticamento e perdita dell’olfatto

Influenza: febbre, brividi, dolori alla testa e al corpo, tosse, congestione nasale, mal di gola e affaticamento.

complicazioni

COVID-19: Durante la seconda o la terza settimana

Influenza: Durante la prima settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.