Le 10 migliori scrittori spagnoli della storia

In Spagna abbiamo sempre avuto grandi scrittori, forse di più, in altri tempi, in cui c’era meno e i libri avuto un impatto maggiore rispetto ad ora con così tanta facilità di accesso a qualsiasi contenuto. Oggi vogliamo fare una recensione dei migliori scrittori spagnoli della storia, quelli che hanno lasciato un segno indelebile e un patrimonio unico.

La letteratura è indispensabile in qualsiasi momento della storia, e i libri sono un’eredità fondamentale per capire gli eventi della storia e arte in forma di lettere.

Questi sono alcuni dei migliori scrittori spagnoli di tutti i tempi

1. Miguel de Cervantes

Una figura unica nella letteratura spagnola, uno scrittore che ha avuto un tale impatto sulla nostra lingua, che lo spagnolo è una lingua conosciuta come “la lingua di Cervantes”. Romanziere, drammaturgo e poeta, è famoso nel mondo per aver scritto “don Quijote”, tra gli altri. È il libro tradotto in più lingue in tutto il mondo dopo la Bibbia.

2. Federico García Lorca

Un poeta solo che è essenziale per la nostra storia, più avanti del suo tempo, che ha scritto circa la repressione delle donne nelle zone rurali e qual è la posizione che aveva nella società. Tra le sue opere più famose includono “Nozze di sangue”, “La casa di Bernarda Alba” o “Sterile”.

3. Gustavo Adolfo Bécquer

Senza dubbio uno dei migliori scrittori spagnoli, che morì a soli 34 anni a causa della tubercolosi. È stato uno dei maggiori esponenti del romanticismo e il movimento posromántico. E ‘ stato dopo la sua morte, quando ottenne il più alto prestigio e rilevanza, e per rimanere sempre funziona come “Filastrocche e Leggende”, l’opera più importante della sua breve carriera.

4. Francisco de Quevedo

Uno dei punti salienti della nostra letteratura, e che era amico di Cervantes e il nemico di Luis de Góngora, al quale anche il “troleaba” nel suo libro “a naso”. Nella sua carriera ha scritto opere teatrali e di narrativa e testi filosofici, morali e politici. I punti culminanti includono opere come “Ode to sleep”, “Letrillas riempito con donaire”, “Sonetti eterna”, “l’Amore oltre la morte” o “la culla e La tomba”, tra gli altri.

5. Antonio Machado

Un poeta, uno il cui contributo alla nazionale lirica è incalcolabile, ma è stato anche un narratore e drammaturgo. Le sue poesie sono state sobrio e serio, e ha scritto anche il teatro, insieme con suo fratello Manuel, anche un poeta. Tra i suoi libri più importanti sono “il Deserto. Le gallerie. Altre poesie”, “Campi di Castiglia” o “poesia Antologia”.

6. Miguel de Unamuno

Oltre a uno scrittore, poeta e filosofo, ed è stato uno dei massimi esponenti della famosa Generazione del ‘ 98. Ha scritto romanzi, saggi, poesie, opere teatrali,… ha toccato quasi tutte le possibili aree all’interno della letteratura del tempo. I punti culminanti includono opere come “la Mia religione e altri saggi, o “Soliloqui e colloqui”, tra gli altri.

7. Lope de Vega

Senza dubbio, è stato uno degli scrittori che polemiche ha generato, non tanto dai suoi scritti, come da sua frenetica media e la vita sociale. Con la penna era unico, infatti, non è detto che le tue sono le migliori opere letterarie in lingua spagnola per data. Un talento unico , la cui bibliografia ci sono opere come “La sfortunata Estefania”, “La Dama boba” o in “per Amore, senza sapere chi”, tra gli altri.

8. Benito Pérez Galdós

Oltre ad essere uno dei migliori scrittori spagnoli è stato anche un importante uomo politico. Le loro opere incentrata sul realismo, profondità psicologica e l’espressività dei suoi romanzi. Tra le sue opere più importanti sono “Episodi Nazionale”, “Fortunata e Giacinta”, “Tristana” o “Meow”, tra molti altri.

9. Juan Ramón Jiménez

Vincitore del Premio Nobel per la Letteratura, è uno degli scrittori spagnoli più importanti della storia contemporanea. Pur avendo un sacco di successo, la sua vita è stata molto infelice, ed è stato segnato dalla morte del padre e il sequestro dei loro beni, che lo fece cadere in una profonda depressione. Tra le sue opere migliori sono “Pastorale”, “Elegie”, “Platero e io” e “Olvidanzas”.

10. Miguel Delibes

L’ultimo della lista, ma non meno importante, come tutti sono uguali, è Miguel Delibes, uno dei grandi personaggi nati dopo la Guerra Civile. È il più recente di tutti, poiché morì nell’anno 2010. L’opera più importante della sua carriera è stato senza dubbio “Cinque ore con Mario”, ma ha scritto anche altri molto interessanti, come l’ombra del cipresso è lunga”, “L’eretico” o in “Diario di un cacciatore”.

Lascia un commento