Mondiali Qatar 2022: cos’è l’Islam e dove praticarlo in Messico?

I Mondiali di Qatar 2022 rappresenteranno la prima volta che il massimo torneo di calcio si terrà in un paese in cui la religione ufficiale è Islamuna fede che sembra molto lontana dal Messico, ma che è presente nel nostro Paese.

Secondo l’agenzia AP, il Qatar è una nazione musulmana con leggi, costumi e pratiche radicate nell’Islam, che non sono liberali come negli Emirati Arabi Uniti, ma nemmeno conservatrici come in Arabia Saudita.

All’interno dei rami dell’Islam, i musulmani in Qatar sono per lo più sunniti, che, come gli sciiti, rispettano il Corano e professare gli insegnamenti del profeta Maometto (Maometto).

Dopo la morte del profeta Maometto, i musulmani si divisero in sunniti e sciiti. Il ramo sunnita, secondo la Bbc, sarebbe la maggioranza tra coloro che professano l’islam, e sono considerati i più tradizionalisti e ortodossi.

Il nome sunnita deriva da “Ahl al-Sunna”, che significa il popolo della tradizione, quindi la loro fede si basa principalmente e soprattutto su Maometto e sebbene venerino i successivi leader musulmani, li vedono solo come leader temporanei.

Intanto gli sciiti sono emersi dalla fazione “Shiat Ali”, fondata da Ali, genero di Maometto, che, insieme ai figli Hassan e Hussein, rivendicava il legittimo diritto di succedere al profeta.

Islam in Qatar

Le moschee in Qatar amplificano la chiamata alla preghiera attraverso i loro altoparlanti cinque volte al giorno, anche all’alba e al tramonto.

È consuetudine per i musulmani usare frasi come “alhamdulillah”, che significa “lode a Dio” o “grazie a Dio”, e “inshallah” o “a Dio piacendo”. Il tradizionale saluto arabo musulmano, “assalamu Alaikum”, potrebbe essere tradotto come “la pace sia con voi”. Riferimenti a Dio, come “Ya Allah“Y”Allahu akhbar”, può essere ascoltato nei momenti di dolore o di festa.

I musulmani lo credono Dio (Allah) ha rivelato il Corano a Maomettoche è considerato parte di una lunga serie di importanti profeti, come Mosè e Gesù.

L’Islam è una religione monoteista. I musulmani credono che il Corano sia la continuazione dei valori fondamentali della Torah e della Bibbia.

Le leggi del Qatar si basano sulla legge religiosa islamica, o sharia, ma includono anche il diritto civile.

Islam in Messico

Nonostante il Messico non abbia rapporti diretti con la tradizione musulmana, essendo un paese prevalentemente cattolico, la comunità che pratica l’islam è cresciuta negli ultimi anni.

Secondo il censimento Inegi del 2020, in Messico 7.982 persone si sono identificate come praticanti dell’Islam, e sebbene nel Paese non esista una moschea ufficiale, sia nella provincia che a Città del Messico ci sono luoghi dove praticare la tradizione musulmana.

I più noti sono a Città del Messico e sono:

  • Centro Educativo della Comunità Musulmana, AC (Moschea di Polanco), situato in Calle Euclides 25, Anzures, Miguel Hidalgo.
  • Comunità musulmana Ahmadia del Messico, situata a Insurgentes Nte. 650, Santa Maria Insurgentes, Cuauhtémoc.
  • Centro islamico Amir al-Muminin, situato in Rubens 46, San Juan, Benito Juárez.
  • Istituto di lingua e cultura araba Al Hikmah, situato in Av. 519 205, San Juan de Aragón I Secc, Gustavo A. Madero.
  • Consiglio islamico messicano, con sede a Calz. Generale Mariano Escobedo 526, Anzures, Miguel Hidalgo.

In questi luoghi ci si può avvicinare per conoscere meglio questa religione che ha più di mille anni di tradizione e che in Occidente non sono ben note le basi di una credenza che spesso è stata associata a pensieri e situazioni estreme.

Assalamu Alaikum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.