Morte della regina Elisabetta II: gli Yucatecan le rendono omaggio allo zoo



Gli abitanti di Tizimin, Yucatan hanno reso a omaggio addio alla regina Elisabetta II, morta giovedì 8 agosto; in paese è apprezzato per essere colui che inaugurò lo zoo di quella città.

Per questo motivo il Comune di Tizimín, guidato dal sindaco Peter Couoh, accompagnato dalla moglie, Gabriela Mézquita Alonzo, realizzato questo pomeriggio una guardia d’onore in memoria di sua maestà Isabella II nel luogo che l’ha accolta con un coro di oltre 300 bambini che hanno cantato alcuni versi della Inno nazionale britannico.

Durante la sua prima visita in Messico, il 27 febbraio 1975la regina Elisabetta II si recò nel comune di Tizimín, 160 chilometri a est di Mérida, per inaugurare lo zoo che è chiamato La regina, in suo onore, per essere stato colui che ha donato risorse per la sua costruzione; una targa con il suo nome è stata svelata.

Per avere un luogo dove potesse arrivare e ritirarsi direttamente da quel comune, fu costruito in città Aeroporto Nazionale di Cupul, dove è atterrato il tuo aereo e da dove hai lasciato il paese.

La regina Elisabetta II e suo marito Filippo di Edimburgo Sono stati ricevuti dal Presidente del Messico, Luis Echeverria Álvarez e il governatore dello Yucatán, Carlos Loret de Mola Mediz, con il quale hanno visitato la zona archeologica di Uxmal.

Per ricordare quella parte della storia di Tizimín con il monarca d’Inghilterra, Tizimileños ha portato corone al monumento in suo onore, che si trova all’ingresso dello zoo. La regina.

la regina Elisabetta II e i suoi corgi; conosce la sua più grande “storia d’amore”

È ben noto che un Isabella II amava i corgi: Secondo quanto riferito, la principessa Diana ha detto che i suoi cagnolini erano il “tappeto mobile” della regina perché L’hanno accompagnata ovunque.


Era proprietario di oltre 30 corgi nel corso degli anni. Aveva anche due dorgi, miscugli di bassotto e corgi, chiamati Candy e Vulcano. Quest’ultimo è deceduto a dicembre 2020.

Elizabeth è stata fotografata mentre abbracciava uno dei cani già nel 1936 all’età di 10 anni, e gli fu dato un corgi di nome susan (1944-1959, questo “tumulo” visse 15 anni) per il suo diciottesimo compleanno Molti dei suoi cani erano discendenti di Susan, secondo la BBC.

Lascia un commento