Polio a New York: esortano a farsi vaccinare dopo aver rilevato il virus nelle acque reflue



Il Il governatore di New York Kathy Hochul ha detto questo venerdì che lo stato sarebbe raddoppiato sforzi per combattere la poliomielitedopo che il virus che causa questa malattia è stato rilevato nelle acque reflue di un’altra contea nell’area metropolitana di New York.

Le autorità sanitarie hanno iniziato a cercare indizi del virus nelle acque reflue, dopo che un caso di poliomielite è stato identificato a luglio nella contea di Rockland, a nord della città. È stato il primo caso di poliomielite negli Stati Uniti in quasi un decennio.

L’ultima scoperta si è verificata in un campione di acque reflue raccolte il mese scorso nella contea di Nassau, a Long Island, a est della città.

Il campione è geneticamente collegato al caso di poliomielite di Rockland e fornisce nuove prove della diffusione nella comunità, hanno affermato i funzionari della sanità statale.

poliovirus è stato precedentemente rilevato nelle acque reflue di New York City e di tre contee a nord: Rockland, Orange e Sullivan.

Hochul ha dichiarato uno stato di emergenza catastrofico, consentendo agli operatori dei servizi medici di emergenza, alle ostetriche e ai farmacisti di somministrare vaccini contro la poliomielite e consente ai medici di ordinare vaccinazioni su base continuativa.

“Quando si tratta di poliomielite, non possiamo correre il rischio”, ha affermato la dott.ssa Mary T. Bassett, commissario statale per la salute, in una dichiarazione preparata. “Se tu o tuo figlio non siete vaccinati o non siete in regola con le vaccinazioni, rischiate di soffrire una malattia paralitica è reale. Incoraggio i newyorkesi a non correre rischi”.

Funzionari sanitari hanno affermato che tutti i newyorkesi che non sono vaccinati, compresi i bambini di due mesi, le persone in gravidanza e coloro che non hanno completato la serie di vaccinazioni, dovrebbero vaccinarsi immediatamente.

Lascia un commento