Qual è la profondità standard della cucina?

Misure cucina: sono importanti … La profondità standard generalmente adottata è di 35 – 36 cm, poco più della metà della profondità della base.

La profondità dei pensili in una cucina su misura varia parimenti alla profondità delle basi. Con basi da 60 cm. la profondità standard varia dai 33 ai 35 cm. La falegnameria di Creocasa propone però anche profondità di 40 cm. da abbinare a basi da 65.

Quali sono le dimensioni dei moduli di cucina?

Infatti, i vari elementi (basi e pensili) hanno larghezze pari a 15, 30, 45, 60, 90 e 120 cm. Componendo in maniera variabile questi moduli, si possono ottenere diverse versioni di cucina, adattandole alle dimensioni dell’ambiente e ai propri gusti.

Qual è la profondità standard delle cucine?

La profondità standard delle cucine è di 60 cm circa, in maniera tale da incorporare senza problemi i vari elettrodomestici contenendoli sopra o sotto il piano di lavoro. In ambienti stretti e lunghi tuttavia possono essere sicuramente utili mobili profondi 30-45 cm. Cucine su misura a profondità ridotta: le basi da 30-45 cm.

Come variano le profondità della cucina?

Come variano le profondità della cucina su misura. Misure profondità cucina elemento importante: in base alle dimensioni della stanza possono variare da 30 a 80 cm. La profondità standard delle cucine è di 60 cm circa, in maniera tale da incorporare senza problemi i vari elettrodomestici contenendoli sopra o sotto il piano di lavoro.

Qual è l’altezza standard della cucina?

L’altezza standard da terra delle basi è di 85 – 90 cm, … piano cottura, lavastoviglie oltre che il lavello. Anche in questo caso esistono soluzioni fuori standard, come lavastoviglie da 45 cm e forni da 90 cm. Misure cucina: le dimensioni dei pensili.

Quali sono le dimensioni delle basi in cucina?

Misure cucina: le dimensioni delle basi. L’altezza standard da terra delle basi è di 85 – 90 cm, ma i produttori propongono ai clienti la possibilità di scegliere altezze diverse proprio per adattarsi a particolari caratteristiche di statura, per cui è possibile trovare basi a partire dall’altezza di 83 cm fino a quelle di 95 – 100 …

Quali sono le dimensioni di una cucina componibile?

Misure cucina: le dimensioni degli elementi. Una cucina componibile è composta da una serie di elementi di dimensioni modulari assunti come multipli di 15. Infatti, i vari elementi (basi e pensili) hanno larghezze pari a 15, 30, 45, 60, 90 e 120 cm.

Qual è l’altezza della nostra cucina?

L’altezza varia molto a seconda dell’ambiente che si occupa. Se la nostra cucina è a ridosso di una finestar considerate un piano di lavoro inferiore ai 90 centimetri per non interferire con essa.

Quali sono le dimensioni della cucina standard?

Per quanto riguarda l’ altezza delle basi da terra, le dimensioni della cucina standard si aggirano sugli 85 centimetri, ad esclusione del piano di lavoro che può essere più alto o più basso, soprattutto se è slegato, ad esempio nelle soluzioni scomposte a isola.

Qual è l’altezza standard delle basi?

L’ altezza standard da terra delle basi è di 85 – 90 cm, ma i produttori propongono ai clienti la possibilità di scegliere altezze diverse proprio per adattarsi a particolari caratteristiche di statura, per cui è possibile trovare basi a partire dall’altezza di 83 cm fino a quelle di 95 – 100 cm pensate per le persone più alte.

I moduli delle cucine componibili più comuni misurano dai 45 centimetri in su; le misure inferiori, dai 15 ai 30 centimetri, sono più diffuse se devi scegliere un’anta, uno sportello, un cassetto per riempire uno spazio vuoto.

Una cucina componibile è composta da una serie di elementi di dimensioni modulari assunti come multipli di 15. Infatti, i vari elementi (basi e pensili) …

Qual è la misura standard della tua cucina?

La misura standard è 85 centimetri ma può essere abbassata o alzata a seconda delle tue esigenze e della statura del cliente che commissiona il progetto. Per questo motivo il tuo architetto dovrà assicurare un’ottima proporzione tra la tua altezza e quella delle basi della tua cucina, creando un’armonia bella ma soprattutto funzionale.

Qual è l’altezza della cucina standard?

– Altezza piano cottura. Per quanto riguarda l’altezza delle basi da terra, le dimensioni della cucina standard si aggirano sugli 85 centimetri, ad esclusione del piano di lavoro che può essere più alto o più basso, soprattutto se è slegato, ad esempio nelle soluzioni scomposte a isola.

Quali sono le tipologie di cucine componibili?

Tipologie di cucine componibili. In base alla collocazione dei mobili in cucina possiamo avere quattro differenti soluzioni di arredo: cucine lineari, cucine lineari doppie, cucine ad angolo (o cucine a L) e cucine a ferro di cavallo (o cucine a U).

Quali sono i componenti di una cucina?

I componenti di una cucina. Per progettare correttamente una cucina, occorre conoscere le misure dei suoi componenti. Diciamo quindi che un mobile cucina si compone principalmente dei seguenti tre moduli: basi, pensili, colonne. Questi elementi hanno misure standard, esse sono: Basi : (larghezza = 60 cm; profondità = 60 cm; altezza = 90 cm )

Cosa è una cucina moderna?

Una cucina domestica moderna è solitamente composta da piano cucina, piano di cottura (fornelli a gas, elettrici o a induzione), forno o forno a microonde, lavandino, dispensa, mobili con cassetti (per piatti, posate, strumenti vari da cucina), frigorifero con congelatore, cui si possono aggiungere un tavolo, la lavastoviglie e altri elementi …

Come scegliere le cucine componibili?

Cucine componibili, come sceglierle: 5 consigli per una prima valutazione. Le cucine componibili sono una soluzione perfetta per chi decide di arredare una cucina in modo elegante e funzionale al massimo rapporto qualità/prezzo, contrariamente alla scelta di cucine su misura molto più impegnative economicamente.

Quali sono i mobili per la cucina componibile?

Anche e soprattutto in una cucina componibile vi sono molti modelli di mobili tra cui scegliere: pensili, unità per alloggiare posate, ripiani per i piatti, scaffali multiuso, cesti girevoli, estraibili, colonne rotanti e vassoi contenitori per sfruttare al massimo lo spazio dei vani e dei mobili nelle cucine più piccole.

Come ottimizzare la soluzione cucina componibile?

Per ottimizzare la soluzione cucina lineare è consigliabile la scelta di elementi a giorno, curvi, basi sospese, assenza di maniglie e una cappa nascosta . È importante che la cucina componibile preveda lo spazio necessario per l’apertura di porte e ante.

Lascia un commento