Terremoti del 19S: UNAM spiega le differenze tra il 1985 e il 2017



Il 19 settembre è una data segnata nella storia del Messico dallo scuotimento di due terremoti che hanno causato morti e danni immobiliari in diversi stati del Paese, principalmente a Città del Messico. Queste affermazioni si sono verificate rispettivamente nel 1985 e nel 2017.

L’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM) sottolinea che questi due eventi presentano differenze in termini di danno immobiliareprincipalmente.

Quanto sopra è spiegato dal ricercatore del Dipartimento di Sismologia dell’Istituto di Geofisica dell’istituto, Raúl Valenzuela Wong, il quale afferma che dopo il terremoto del 1985 sono stati compiuti progressi nella prevenzionecon migliori regolamenti edilizi per prevenire la caduta degli edifici.

“Ci sono stati progressi nei regolamenti edilizi e dobbiamo rispettarli per essere meglio preparati al verificarsi di un prossimo fenomeno di questa naturache rappresenta, senza dubbio, un problema che è anche di natura economica e sociale, a causa dei costi per costruire meglio gli edifici”, ha affermato Wong.

lo specialista dell’UNAM ha detto che “idealmente” era che durante il terremoto del 2017”nessun edificio sarebbe crollato su di noi, il che indica, forse, che esistevano o ci sono edifici vecchi che non sono stati rinforzati, o che non rispettano gli standard costruttivi più attuali.

Raúl Valenzuela Wong ha assicurato che le azioni di politica sociale, accademica e pubblica dovrebbe essere incentrato sulla “prevenzione” e non sulla “previsione” terremoti e che il disastro del 2017 ha lasciato “lezioni e insegnamenti” alle autorità che “c’è ancora molta strada da fare” per garantire che le costruzioni siano ben fatte e che il Messico sia meglio preparato.

Principali differenze tra i terremoti del 19 settembre 1985 e 2017

  • Magnitudo: Il terremoto del 1985 ha avuto una magnitudo di 8,1 gradi, mentre quello del 2017 è stato di 7,1.
  • Epicentro: Nel 1985 l’epicentro era nell’Oceano Pacifico, vicino alla foce del fiume Balsas, sulla costa dello stato di Michoacán; mentre nel 2017 si è verificato a 120 chilometri dalla capitale del Paese, sulla placca oceanica del cocco.
  • Deceduti: Il terremoto del 1985 ha lasciato, secondo le organizzazioni civili, un saldo di 20mila morti; mentre quello del 2017, secondo l’Ufficio per la gestione dell’ambiente e del territorio di Città del Messico (PAOT), ha lasciato 219 persone morte.

Terremoti di grande magnitudo in Messico: “più comuni di quanto vorremmo”

Lo assicura il ricercatore dell’Istituto di Geofisica dell’UNAM in modo che un terremoto si ripeta nello stesso luogo devono passare molti anni, poiché è un processo che richiede tempo.


Ci sono luoghi nel mondo in cui i terremoti si verificano più frequentemente che in Messico; tuttavia, questi eventi sono più “comuni di quanto vorremmo”.

Finora nel 20° e 21° secolo sono stati rilevati quattro terremoti superiori a 8 gradi:

  • 1932, 8,2 gradi, con epicentro a Colima e Jalisco.
  • 1985, 8,1 gradicon epicentro sulla costa del Michoacán.
  • 1995, 8° grado, con epicentro sulle coste di Colima e Jalisco.
  • 2017 (7 settembre), 8,2 gradicon epicentro a Oaxaca.

Lascia un commento