Yolanda, la donna a cui Pablo Milanés ha dedicato la sua canzone: “Se devo morire, voglio che sia con te”


Il Il cantautore cubano Pablo Milanés, amato, cantato e scritto. Era uno dei membri rappresentativi di Nueva Trova, la sua morte lascia un silenzio sul palco, ma anche in eredità una voce che continua a risuonare nel mondo della musica: Chan Chan, Non te lo chiedo più, l’amore della mia vita, la porta di alcalà e uno dei più emozionanti è Iolanda, una “dichiarazione d’amore”.

“Questa non può che essere una canzone / vorrei che fosse una dichiarazione d’amore… Se ti manco non morirò / se devo morire voglio che sia con te”, dice all’inizio questo argomento di 1982.

Chi è ‘Yolanda’, dalla canzone di Pablo Milanés?

La canzone è nominata la seconda moglie del cantante: Yolanda Benet, che ne è diventata la musa ispiratrice uno dei successi più clamorosi dell’artista dovuto alla relazione appassionata che entrambi hanno avuto durante il loro matrimonio.

Yolanda è originaria di Cienfuegos, Cuba, ma da adolescente si è trasferita a L’Avana con i suoi genitori. In quella città si dedicò all’industria dello spettacolo come assistente alla regia. Secondo Fiera della vanità, Yolanda Benet e Pablo Milanés si sono conosciuti negli anni ’60.

Yolanda ha incontrato la cantante quando stava muovendo i primi passi nella sua carriera da solista dopo aver fatto parte del gruppo Los Bucaneros.

A quel tempo, il cubano era sposato con Olga Ayoub, ma divorziarono nel 1969 e fu in quell’anno che sposò Benet. Da quell’unione sono nati Lynn, Liam e Suylén, che era anche una cantante ed è morta il 30 gennaio 2022.

Fiera della vanità spiega che l’iconica canzone di Iolanda sorse un giorno in cui la moglie di Pablo Milanés gli chiese di cantare una nuova canzone per lei.

Si è detto che il cantautore cubano l’abbia creato da solo pochi giorni dopo la nascita di Lynnla prima delle tre figlie della coppia, dice anche di essere rimasta paralizzata quando l’ha sentita per la prima volta.

I primi versi della hit spiegano le emozioni che il cantante cubano ha provato accanto alla sua “eternamente Yolanda”:

“Questa non può essere altro che una canzone

Vorrei che fosse una dichiarazione d’amore

Romantico senza riparazione in questi modi

Metti fine a ciò che sento ora in abbondanza

[…]

Se ti manco non morirò

Se devo morire, voglio che sia con te

La mia solitudine si sente accompagnata

Ecco perché a volte so che ho bisogno

[…]

Quando ti ho visto ho capito che era vero

Questa paura di essere scoperti

Mi spogli con sette motivi

Mi apri il petto ogni volta che mi riempi

[…]

Se mai mi sentirò sconfitto

Rinuncio a vedere il sole ogni mattina

Pregando il credo che mi hai insegnato

Ti guardo in faccia e dico alla finestra

Iolanda

Iolanda

Eternamente Yolanda.

Yolanda Benet e Pablo Milanés divorziarono nel 1973, ma hanno mantenuto un buon rapporto nel corso degli anni.

Di cosa è morto Pablo Milanés?

Il cubano è morto in un ospedale spagnolo dopo essere stato ricoverato in ospedale per complicazioni derivate da un tipo di cancro con cui ha vissuto.

La rivelazione è nata da una dichiarazione pubblicata dall’Ufficio artistico di Pablo Milanés in cui si lamentava la sua morte.

“È con grande dolore e tristezza che ci dispiace comunicarlo è morto il maestro Pablo Milanés questa mattina del 22 novembre a Madrid”, è stato anche spiegato che il cantautore era ricoverato dal 12 di questo mese per infezioni legate alla sua malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.